Offrire assistenza remota con il programma PcHelpWare

PCHelpWare è un ottimo programma gratuito di assistenza remota, valida alternativa a programmi simili presenti in commercio.

Tramite PCHelpWare potrete offrire assistenza remota ai vostri amici o clienti mediante internet, semplicemente facendo eseguire un file exe sul pc remoto.

 

PCHelpWare è composto da due programmi: il viewer e il server.

Il server lo deve eseguire il pc remoto (quello a cui offrite assistenza) mentre il viewer lo dovete eseguire voi (che offrite assistenza).

 

Uno dei maggiori punti di forza di PCHelpWare è che non è richiesta nessuna competenza specifica da parte di chi necessita di assistenza: funziona persino se il pc remoto si trova dietro un router con NAT o firewall attivo. Chi esegue il server non deve modificare la configurazione del router, deve solo eventualmente dare conferma quando il firewall software (se presente) gli chiederà se autorizzare o meno il server a stabilire la connessione con il nostro pc.

 

Alcune competenze sono richieste invece a chi deve offrire l’assistenza perché deve creare il file server da passare al cliente ed eseguire il viewer, nonchè fare in modo che la macchina che esegue il viewer sia raggiungibile dall’esterno.

PCHelpWare può funzionare in due modi:

         connessione diretta tra Server e Viewer senza Repeater: ha il vantaggio di essere veloce ma chi esegue il viewer dovrà mettersi in ascolto su una determinata porta che dovrà aprire sia sul router che sul firewall software. Nessuna configurazione invece è richiesta sul pc remoto.

Server -> Viewer

         Connessione tramite Repeater: in questo caso sia il server che il viewer possono funzionare senza intervenire su router e firewall.

Server -> Repeater <- Viewer

Sul sito di PcHelpWare potrete trovare dettagliate istruzioni di configurazione (in inglese) in entrambi i casi: http://www.uvnc.com/pchelpware/config/index.html

Quello che sto per spiegarvi è il metodo di connessione diretta senza repeater.

Per prima cosa scarichiamo il file zip contenente i file di PcHelpWare e scompattiamolo dove vogliamo (ad esempio sul desktop).

Eseguiamo il file PcHelpWare_viewer.exe

Tale file permette di configurare il viewer e di creare il server da passare al pc remoto.

 

Ecco come si presenta la schermata iniziale del programma:

pchw00.jpg

Nel campo alias diamo un nome a questo profilo di connessione (ad esempio testserver) nel campo Password mettiamo una password a nostra scelta (che sarà inclusa nel server) e selezioniamo Direct Connection.

pchw01.jpg

Successivamente selezioniamo il numero della porta su cui deve mettersi in ascolto il nostro viewer, ad esempio scegliamo la porta 5601.

pchw03.jpg

Se siamo collegati dietro un router con NAT attivo tale porta Tcp 5601 dovrà essere fowardata verso l’ip interno della macchina che eseguirà il viewer, inoltre se abbiamo un firewall software dobbiamo creare una regola che consenta il traffico entrante sulla porta Tcp 5601.

Se il nostro Router supporta l’UPnP è possibile creare sul momento una regola di port fowarding della porta 5601 verso il nostro pc. Per vedere se ciò è possibile premiamo il tasto Map UPnP.

Se esce il messaggio di errore “Unable to add mapping” allora possiamo deselezionare la voce Upnp auto map e procedere al forwarding manuale della porta 5601 nella configurazione del nostro router.

pchw04.jpg

Ignoriamo le sezioni in cui c’è scritto Repeater.

Salviamo questo profilo premendo il tasto Save, in questo modo salveremo la configurazione corrente per richiamarla quando dovremo eseguire il viewer.

 pchw05.jpg

A questo punto possiamo creare il file server che consegneremo al pc remoto su cui effettuare l’assistenza. E’ sufficiente premere Create Server.

Ci verrà chiesto il “Server ip address” ossia dobbiamo inserire il nostro ip (anche se la parola server potrebbe generare confusione, è il nostro ip che va immesso non quello del pc remoto).

A tal proposito, piuttosto che mettere l’indirizzo ip, sarebbe ideale mettere il nostro dns dinamico (Vedi il mio post sui dns dinamici), supponiamo ad esempio miodnsdinamico.dynalias.org e premiamo Ok

pchw06.jpg

Successivamente ci verrà chiesto se vogliamo che il nostro assistito debba inserire la password per connettersi a noi. Possiamo tranquillamente rispondere di no, tanto la password verrà salvata comunque nel file exe del server.

Premiamo Ok alla finestra Command Line Syntax che ci fa solo vedere qual è la sintassi usata per creare il file del server.

 

Il nostro server sarà salvato nella sottocartella “myservers” della cartella di PcHelpWare. Questa conterrà una cartella che ha il nome pari a quello che abbiamo scelto nel campo alias.

Il file exe deve essere distribuito all’amico o collega di cui vogliamo controllarne il computer.

Il pc remoto dovrà semplicemente eseguire il file PcHelpWare_Server.exe, inserire la password (se ciò l’abbiamo specificato nella fase di creazione del server) e premere il tasto Connect

pchw07.jpg

Noi invece dobbiamo eseguire il file PcHelpWare_Viewer.exe (quello che abbiamo eseguito per creare il server), richiamare il nostro profilo salvato, e premere il tasto Start.

Il viewer si metterà in ascolto sulla porta da noi specificata (5601 tcp) in attesa che il server stabilisca la connessione.

Dopo alcuni secondi, se tutto è stato configurato correttamente sulla macchina che esegue il viewer, vedremo apparire sul nostro desktop il desktop del pc remoto, tramite il quale saremo pronti ad offrire la nostra assistenza.

 

La connessione di PcHelpWare è crittografata, abbiamo un file transfer, una chat testuale, la possibilità di trasferire la clipboard e di configurare la risoluzione e il numero di colori del desktop remoto, per adattarli alla velocità di connessione.

 

Vi consiglio inoltre di guardare lo screencast realizzato da Andrea Beggi e leggere il suo relativo post sul suo blog.

5 Risposte to “Offrire assistenza remota con il programma PcHelpWare”

  1. Massimo Says:

    Sto utilizzando da 3 anni con piena soddisfazione il “progenitore” di Pchelpware, UltraVNC SC, che é molto semplice da preparare, genera un .exe veramente leggerissimo (- di 200 KB) e a differenza di Pchelpware supporta sessioni multiple, con intuibili vantaggi per chi, ad esempio, si trovi a fornire assistenza su più PC collegati in rete – nell’uso in connessione “diretta”, quindi, non sento assolutamente la necessità di passare ad un altro prodotto (a parte quando devo assistere qualche postazione che gira sotto il “metifico” Vista).
    Il discorso si fa invece interessante se Pchelpware viene usato in modalità “repeater”, perchè, se non ho capito male, in tale modalità il prodotto permetterebbe di collegarsi anche in mobilità (come fanno vari prodotti commerciali realmente “zero configuration” ma purtroppo abbastanza costosi: TeamViewer, LogMeIn, Netviewer etc.), facendo capo sia il lato client che il lato server ad un PC “centrale” adibito appunto a sincronizzare ed attivare le richieste di connessione provenienti dai due lati del sistema.
    E’ però proprio su questo peculiare aspetto che la documentazione reperibile é alquanto carente: l’esperienza diretta di qualcuno tipo Zallan sarebbe quindi molto utile per quanti come me volessero approfondire la questione.
    Saluti a tutti,
    MASSIMO

  2. zallan Says:

    fabio Says:
    28 Settembre, 2007 at 5:10 pm

    salve
    ho seguito la vostra interessante guida ma quando vado a cliccare “create server” mi esce scritto:
    FAILED TO SET DYNALIAS
    dopo fatto ok esce:
    FAILED TO FIND EXTERNALD IP ADDRESS
    come mai?
    Grazie

    Io uso il pc helpware col repeater, nel forum di ultravnc.com
    trovi una sezione dedicata a pchelpware.
    Qui c’è una guida per la configurazione di pchelpware:
    http://forum.ultravnc.info/viewtopic.php?t=8395
    Spero di essere stato utile,
    Zallan

  3. fabio Says:

    salve
    ho seguito la vostra interessante guida ma quando vado a cliccare “create server” mi esce scritto:
    FAILED TO SET DYNALIAS
    dopo fatto ok esce:
    FAILED TO FIND EXTERNALD IP ADDRESS
    come mai?
    Grazie

  4. lafabbricadibyte Says:

    Caro Stefano, innanzitutto grazie per i complimenti.
    Purtroppo non ho approfondito l’argomento Repeater quindi non sono in grado di rispondere per il momento alla tua domanda.
    A presto

  5. Stefano Says:

    ciao, sai dove posso trovare la guida per configurare il repeater.
    un’altra cosa: volevo sapere se è possibile configurare il repeater per utilizzare contemporaneamente ultravnc e pchelpware.

    ciao e complimenti per il blog


I commenti sono chiusi.