Notepal by CoolerMaster per raffreddare il notebook

Stanco del calore emanato dal mio notebook e preoccupato dalle elevate temperature raggiunte dalla sua cpu (anche fino a 76°C in condizioni di notevole stress su un Centrino Core solo 1.86GHz) ho deciso di acquistare un dissipatore per notebook ed ho scelto il modello NOTEPAL della CoolerMaster.

Il Notepal è una base molto robusta realizzata completamente in alluminio e disponibile in 2 colorazioni differenti: silver o nero (io ho preferito quest’ultimo).

16052007028-wince.jpg

E’ dotato di due ventole aggiuntive molto silenziose che si alimentano tramite una porta usb disponibile sul vostro portatile.
Per evitare di sprecare una preziosa porta usb il Notepal è dotato di una porta usb aggiuntiva* e di un interruttore per comandare l’accensione delle ventole: peccato per l’assenza di un led sull’interruttore perchè le ventole sono talmente silenziose che non si capisce immediatamente se sono attive o meno. 🙂

Il dissipatore fa egregiamente il suo lavoro: la temperatura della cpu scende di circa 5-7°C senza le ventole aggiuntive e anche di 10-12°C con le ventole aggiuntive attive.

Inoltre la base è progettata in maniera tale da inclinare la posizione della tastiera, migliorando il comfort e riducendo l’affaticamento dei polsi e degli avambracci.

Le dimensioni del Notepal sono compatibili con la maggior parte dei Notebook da 15″ e per la precisione sono di 320x300x42 mm.

Prima di acquistarlo quindi accertatevi che le dimensioni del vostro notebook non eccedano eccessivamente la grandezza del Notepal.

Il mio notebook (un toshiba Satellite M40) fuoriesce leggermente dai lati, ma il piano d’appoggio è comunque ben stabile.

16052007027-wince.jpg

Accertatevi inoltre che il vostro notebook non abbia comandi di uso frequente (regolazioni volume, jack cuffie e microfoni…) sul pannello frontale in quanto il poggiapolsi del Notepal impedisce o comunque rende scomodo l’accesso al pannello frontale del notebook (dipende da quanto è “alto” il vostro portatile).

Questa infatti è l’unica cosa che mi ha deluso (e a cui francamente non avevo pensato prima dell’acquisto) perchè quando il notebook è appoggiato sul Notepal risulta scomodo accedere al comando del volume (nel mio caso un classico potenziometro a rotellina montato sul pannello frontale).

Aggiornamento del 23/07/07:
dopo qualche mese dall’acquisto mi sono reso conto che è meglio non usare la porta usb aggiuntiva presente sul pannello posteriore del Notepal. A questa presa infatti avevo collegato un hub usb toshiba, a cui erano collegati mouse, hd esterno, stampante. Il problema nasceva se collegavo un pendrive direttamente al portatile, in quanto non riuscivo a trasferirvi i dati ottenendo un errore del tipo “il percorso è troppo lungo”. Poi andando per esclusione, ho scoperto che il problema non sussisteva se non collegavo nulla sulla porta aggiuntiva del Notepal. Sicuramente sarà un problema di alimentazione insufficiente dalle porte usb del notebook: con un hub alimentato esternamente non dovrebbero esserci problemi.

2 Risposte to “Notepal by CoolerMaster per raffreddare il notebook”

  1. lafabbricadibyte Says:

    Esattamente. Ciò è dovuto al materiale (alluminio), alle 2 ventole e al profilo leggermente curvato sotto il noteboox che permette di far circolare meglio al di sotto il vento prodotto dalle ventole stesse. 😉

  2. Genesis88 Says:

    Cioè , è un blocco dove appoggiare il proprio portatele , che però lo raffredda tramite delle ventole?


I commenti sono chiusi.