Ai vinto una Google Lava Lamp

Non mi date dell’ignorante: il titolo di questo post è riferito ad una email che ho ricevuto oggi sull’indirizzo pubblicato su questo blog.

Ecco alcune informazioni sulla email in questione:

Subject: Gmail Concorso – Ai vinto una Google Lava Lamp
From: Gmail Concorso <concorso@gmail.com>

Testo dell’email:

Caro cliente GMail ,

Siamo felice per annunciare che siete il vincitore della Google Lava Lamp prodotto . Per più informazioni la preghiamo di andare a :

Google Lava Lamp Concorso

Riguardi migliori,

Google Team

Si tratta di un tentativo di phishing apparentemente ben confezionato ma ci sono almeno 2 campanelli d’allarme che mi hanno fatto subito insospettire:

– Titolo grammaticalmente scorretto (ma anche il resto del messaggio lascia a desiderare con parole strane del tipo cliente oppure riguardi migliori)
– Link al fantomatico concorso che non puntano al dominio ufficiale di Google bensì ad un dominio kqzyfj.com

Per precauzione il link non l’ho nemmeno cliccato ma ho letto su questo articolo che punta ad un clone della pagina di login di Gmail il cui scopo è ovviamente quello di fregarci nome utente e password del nostro account Gmail.

La cosa che mi ha più sorpreso è che questa email non è finita nel filtro antispam di Gmail (di solito impeccabile) ma mi è finita dritta nella Posta in arrivo e pertanto l’ho segnalata al team di Gmail con l’apposita funzione “Segnala phishing” presente sul sito stesso di Gmail.

Il consiglio per non cascare nel tranello del phishing è di diffidare sempre di chi vuole farvi regali o di chi chiede di cliccare il link specificato per aggiornare i vostri dati: non cliccate mai i link presenti in questi tipi di e-mail.

Se proprio avete dubbi sulla probabile genuinità del messaggio ricevuto contattate il reale mittente del messaggio, ma non rispondendo alla email ricevuta, bensì soltanto attraverso i canali ufficiali.

8 Risposte to “Ai vinto una Google Lava Lamp”

  1. lafabbricadibyte Says:

    Ciao Silvia, è incredibile che Google non abbia ancora risolto…mi meraviglio di loro…

  2. silvia Says:

    siamo al 12 di marzo e indovinate un po’? mi è appena arrivata la mail in questione. e dove? NON nella cartella spam. l’ho cestinata se non altro per l’errore di ortografia orripilante :o)

  3. Murder Says:

    Ricevuta stamattina 😀

  4. EstroVersa » Blog Archive » O vinto una Google Lava Lamp! Says:

    […] proprio prima dei migliori riguardi. Sì, ecco: mi riguarderò dal farmi fregare! Già in passato altri avevano fatto riferimento a questo “concorso”, ideato per estorcere nome utente e […]

  5. lafabbricadibyte Says:

    Grazie mille Enrico.
    Mi stupisce come a distanza di 5 mesi dalla data in cui ho pubblicato tale articolo, Google non abbia ancora trovato il modo per filtrare tali messaggi…

  6. Enrico Zanieri Says:

    Anch’io ho ricevuto la mail…. e sono stato più sprovveduto di voi: ho cliccato sul link ma la pagina è scaduta… speriamo non sia successo niente; comunque ottimo blog… la potenza della rete…

  7. Chiara Marra Says:

    grazie per le informazioni, temevo anch’io che ci fosse qualcosa di strano in tutto questo, ho ricevuto la stessa e mail anch’io

  8. alex Says:

    Phishing o non phishing, come nel caso di qualche tempo fa del presunto capo della polizia Prisco Mazzi (che neanche Aldo Giovanni e Giacomo avrebbero chiamato un loro personaggio così), non bisogna essere esperti per capire che c’è qualcosa che puzza nella mail ricevuta… basta leggere poche righe per trovare errori grammaticali assurdi e a volte frasi con parole messe insieme senza senso chiaramente attribuibili a traduttori automatici. Se poi ricevete mail da presunti enti di stato nazionali come polizia o poste italiane ecc… anche se scritte in maniera corretta dal punto di vista grammaticale, secondo voi il messaggio, data la grande importanza del contenuto (una denuncia o un operazione bancaria), non ve lo manderebbero per mezzo di posta cartacea? Se poi la mail una volta aperta contiene link o allegati (che sono visibili senza aprire il messaggio) bisogna essere molto più diffidenti…


I commenti sono chiusi.