Pensando ad un numero telefonico unico vitalizio…

Qualche giorno fa mentre ero in coda in macchina facevo una riflessione: ho diverse sim gsm (ne ho 4 ma ne uso almeno 2 abitualmente) e ogni tanto mi capita di ricevere delle promozioni sulle sim che non uso da parecchio tempo.
Ciò mi “costringe” ad utilizzare un terzo telefono nonchè a comunicare ai miei amici che ho ripreso ad utilizzare quel numero perchè ho ricevuto la promozione taldeitali….

Capirete bene come sia una bella rottura andare in giro con più telefoni e allora mi sono chiesto “perchè non inventano un sistema che consenta di avere un unico numero telefonico virtuale vitalizio a cui poi io sono libero di associare il numero che utilizzo realmente in quel momento?”.
In questo modo, anche se dovessi cambiare numero per qualsiasi motivo, il numero virtuale sarà sempre lo stesso e non dovrei avvisare tutti i miei contatti in rubrica del cambiamento.
Inoltre questo mi permetterebbe di uscire di casa con un solo telefono (quello che mi fa più comodo) e far corrispondere ad esso il mio numero virtuale, per essere sicuro di non perdere nessuna chiamata o sms.

A volte però cambiare il numero ci fa comodo, magari per liberarci di alcuni seccatori: io stesso periodicamente cambio il numero per liberarmi di una serie di persone da cui non gradisco più essere disturbato…
In questo caso il numero virtuale vitalizio potrebbe essere un problema, ma non se fosse possibile gestire una blacklist associata a questo numero…

Girovagando sul sito InviteShare per elemosinare inviti, ho scoperto GrandCentral, servizio acquistato recentemente da Google (e ti pareva?) che consente di fare proprio quello che avevo pensato (e tante altre belle cose tipo una segreteria telefonica centralizzata accessibile anche dal web, blocco seccatori, registrazione telefonate, scegliere su quale dei nostri numeri reali può arrivare la telefonata di Tizio o Caio, musichette di attesa personalizzate…) ma sono rimasto deluso per almeno due motivi:

  1. per il momento il servizio è attivo solo negli USA 😦
  2. peccato che qualcuno abbia già messo in atto quella che io credevo essere una mia grande idea con cui fare soldi a palate, che amara delusione 😦 😦

Sul blog di GrandCentral c’è un post che ben rappresenta il concetto di questo servizio, da cui estraggo una frase:

One of the foundations of GrandCentral is the “one number for life” concept. When creating the company we thought about all the pain points of having a new phone number or a number that switches every time your life changes. Go to college? Get a new number. Buy a house? Get a new number. Change jobs? Get a new number. Not only is this a pain for you as you need to now memorize another number for yourself, but its even worse for your friends and family who have to keep up updating their address books to keep track of you. With GrandCentral as your only number, these problems go away.

Avevo letto che Google si sta dando da fare per diventare leader anche nel campo della telefonia.
Ovviamente qui in Italia siamo sempre indietro: aspetterò con ansia il momento in cui questo servizio sarà disponibile anche da noi. Nel frattempo dovrò andarmene in giro con i miei 3 maledetti telefoni…

Se avete familiarità con l’inglese, potete guardare il video di presentazione di GrandCentral tenutosi al Conference Fall di San Diego l’anno scorso.

Pubblicato su Internet & Tech, Personali, Seghe mentali, Telefonia. Commenti disabilitati su Pensando ad un numero telefonico unico vitalizio…