Gmail: tener traccia della posta inviata da ThunderBird

Se usate ThunderBird per gestire la vostra casella Gmail, già saprete che una copia delle e-mail inviate resta nella cartella locale “Posta inviata” di ThunderBird ma non è visibile (se usate il server smtp del vostro provider) nella cartella “Posta Inviata” presente sul sito web di Gmail.

Per far sì che le email inviate appaiano anche nel sito di Gmail è possibile procedere in diversi modi:
uno di questi consiste nel configurare ThunderBird in modo da utilizzare il server smtp di Gmail (smtp.gmail.com) anzichè quello del vostro provider, ma questa soluzione presenta l’inconveniente di una maggiore lentezza, anche se c’è l’innegabile vantaggio della cifratura durante l’invio mediante il protocollo TLS e la possibilità di inviare le email ovunque vi troviate, indipendentemente dal provider utilizzato.
Un altro inconveniente derivante dall’uso dell’smtp di Gmail è il seguente: se da ThunderBird inviate una e-mail ad un Gruppo Google su cui siete iscritti, non riceverete il messaggio da voi inviato, quindi resterete col dubbio se sia arrivato o meno. Ciò non accade invece usando l’smtp del proprio provider. Se pensate che questa sia la soluzione più adatta a voi potete non proseguire nella lettura.

Una soluzione alternativa per tener traccia (sul sito) della posta inviata potrebbe essere la seguente: utilizzare l’smtp del proprio provider (quindi più veloce di quello di Gmail) e configurare ThunderBird affinchè invii a noi stessi, in copia nascosta, una copia del messaggio inviato.
In questo modo però tutte le email da noi inviate ci arriverebbero in copia anche a noi in posta in arrivo, ma non se creiamo un filtro ad hoc sul sito di Gmail, che a monte segni questi messaggi come già letti, scavalcando la cartella posta in arrivo e assegnandogli un’ etichetta particolare (per esempio “Inviati da ThunderBird”).

Come facciamo a riconoscere le email che ci siamo auto-inviati da ThunderBird in copia nascosta?
Innanzitutto, se il vostro indirizzo è nomeutente@gmail.com conviene mandarsi il messaggio in copia nascosta non all’indirizzo nomeutente@gmail.com bensì a qualcosa del tipo nomeutente+inviatidathunderbird@gmail.com.
Su ThunderBird andiamo su Strumenti – Impostazioni account – Cartelle e copie e impostiamolo come segue:

Fatta questa impostazione andiamo sul sito di Gmail a creare il nostro filtro, andando su Impostazioni, Filtri, Crea nuovo filtro.

Nella sezione “Scegli criteri di ricerca” individuiamo il campo “Contiene le parole:” e scriviamoci:
DeliveredTo:”nomeutente+inviatidathunderbird@gmail.com”

Premiamo poi il pulsante “Passaggio successivo” e impostiamo il filtro come segue:

Purtroppo il filtro non ci consente di spostare i messaggi che corrispondono al nostro criterio di ricerca nella cartella Posta inviata di Gmail, quindi dobbiamo accontentarci di creare una etichetta che contraddistinguerà tali messaggi.

Premiamo il tasto Crea filtro ed abbiamo finito.

D’ora in poi, quando invieremo una nuova email da ThunderBird la schermata apparirà con il campo CCn già precompilato (non sarà visibile da nessuno dei vostri destinatari):

A proposito di CCn, sfruttatelo quando inviate la stessa email a più persone che non si conoscono.
Non c’è cosa che mi fa più inca..are quando vedo il mio indirizzo mescolato in chiaro a tanti altri che non conosco. 🙂

Pubblicato su gmail, Internet & Tech, Tips. Tag: , , , , , , . Commenti disabilitati su Gmail: tener traccia della posta inviata da ThunderBird