Risparmiare sulle telefonate con il VoIP

Qualche mese fa vi ho parlato di un ottimo acquisto: il cordless VoIP Siemens Gigaset A580IP.
Unici requisiti: avere un servizio ADSL Flat ed un modem/router con 1 porta LAN libera, anche senza PC.
Grazie a questo meraviglioso telefono sono riuscito in primis a sbarazzarmi delle quotidiane chiamate di disturbo dei vari call center, attivando gratuitamente un nuovo numero fisso con EuteliaVoIP (anzichè pagare a Telecom la bellezza di 50€+IVA per avere un cambio numero).
In secondo luogo, grazie ai vari provider VoIP disponibili riesco anche a risparmiare sulle chiamate in uscita.

Ad esempio, per le chiamate verso i numeri fissi nazionali ho scelto il provider italiano EuteliaVoip: le chiamate verso i numeri fissi nazionali (quindi urbane/interurbane) in Italia costano solo 1,8 €cent/minuto, con tariffazione al minuto anticipato, senza scatto alla risposta.

Con una linea base Telecom, a causa dello scatto alla risposta, 1 minuto di telefonata urbana costerebbe 9,3 €cent in fascia intera, mentre costerebbe 8,69 €cent in fascia ridotta (contro gli 1,8 €cent di Eutelia).
Sempre con Telecom linea base, 1 minuto di telefonata interurbana costerebbe 18,56 €cent in fascia intera, mentre costerebbe 10,97 €cent in fascia ridotta (contro gli 1,8 €cent di Eutelia).

Per quanto riguarda le interurbane il risparmio c’è sempre, in quanto il costo al minuto con Telecom, tolto lo scatto alla risposta (di 7,87 €cent) è di 10,69 €cent/min  in fascia intera e di 3,10 €cent/min in fascia ridotta (contro gli 1,8 €cent/min di Eutelia).
Per quanto riguarda invece le urbane con Telecom, il costo al minuto, tolto lo scatto alla risposta (di 7,87 €cent) è di 1,43 €cent in fascia intera e di 0,82 €cent in fascia ridotta. Quindi in entrambi i casi (intera/ridotta) sembrerebbe più conveniente la tariffa urbana di Telecom. Quello che la penalizza però è lo scatto alla risposta. Facendo un rapido conto si può notare che il punto di pareggio è situato poco dopo gli 8 minuti in fascia ridotta e poco dopo i 21 minuti in fascia intera (vale a dire che Telecom diventa più conveniente di Eutelia, solo dopo gli 8 minuti di conversazione in fascia ridotta oppure dopo 21 minuti se siamo in fascia intera). In altre parole, se la durata media delle nostre chiamate urbane sta sotto gli 8 minuti, allora saremo sempre sicuri di risparmiare con Eutelia, anche sulle urbane.

Tutto questo discorso vale se siete “normali” utilizzatori del telefono, ossia fate poche chiamate e generalmente non molto lunghe. Se siete utenti accaniti potrebbe convenirvi attivare un’offerta del tipo tutto compreso, anche non necessariamente VoIP (sta a voi valutare la convenienza delle varie offerte analizzando i vostri consumi abituali).

Concludo segnalando che per risparmiare sulle chiamate verso i fissi (nazionali e/o internazionali) esistono anche provider VoIP esteri della famiglia betamax/dellmont che spesso, a fronte di una ricarica minima, offrono 120gg di chiamate gratuite (i cosiddetti FreeDays) verso tutti i numeri fissi di varie nazionalità, solo che non sono rari i problemi di affidabilità del servizio o di addebito di chiamate che sarebbero dovute essere gratis.

3 Risposte to “Risparmiare sulle telefonate con il VoIP”

  1. AM Says:

    Sempre con il siemens è possibile utilizzare http://www.gloobovoip.com che ha prezzi convenienti in Italia ma ancor di più per l’estero (ES. Cuba)

  2. MasviL Says:

    Faccio i miei complimenti ad Alessandro per la chiarezza e la precisione di questo post (ma è così per tutti quelli che scrive).

    Anche io ho acquistato recentemente un Siemens Gigaset A580IP dopo aver letto l’altro post di Alessandro e ne sono pienamente soddisfatto.

    Aggiungo tariffe a tariffe precisando che verso i fissi d’Italia una la tariffa flat media è di 10 euro/mese (es. Tiscali). Invece a chi fa chiamate per meno di 1.666 minuti al mese (55 minuti al giorno) consiglio SmartVoip a 0,006 cent/minuto (in pratica poco più di mezzo centesimo) senza scatto alla risposta: http://www.smartvoip.com/en/calling-rates.html#leti (famiglia Betamax/Dellmont).
    I più smanettoni possono beneficiarne anche da mobile con un qualsiasi client SIP (es. Fring per Symbian, CsipSimple per Android, Acrobits Softphone per iPhone) sfruttando la flat dati del proprio gestore.


I commenti sono chiusi.