Vivere il Darfur…

Bellissima la nuova canzone dei Mattafix dal titolo Living in Darfur: parole, musica e video molto toccanti… mi ha colpito sin dalla prima volta che l’ho sentita in radio! Enjoy!

Pubblicato su Musica, Personali. Tag: , , . Commenti disabilitati su Vivere il Darfur…

Buon Natale ai lettori del Blog

Auguro un Buon Natale ai lettori affezionati di questo blog (spero che ce ne siano almeno un paio, altrimenti chiudo baracca…) e a coloro che si trovano qui per caso o per sbaglio. 🙂

Tra le tante canzoni natalize “Carol Of The Bells” è sicuramente una delle mie preferite, di cui allego un paio di video in questo post natalizio.

Molto divertente lo spot tv natalizio del navigatore “Garmin nuvi”, la cui colonna sonora è sempre “Carols of The Bells” con le parole adattate ai contenuti della pubblicità:

Buone Feste!!!

Cacciatori nelle tenebre

Grande regalo per il mio compleanno ieri!

Ho avuto la splendida occasione di conoscere, presso “la Feltrinelli” di Bari, Gianrico e Francesco Carofiglio, autori del nuovo graphic novel tutto italiano senza precedenti “Cacciatori nelle tenebre” (che ovviamente mi sono fatto autografare, gli autori erano molto gentili e disponibili). 🙂

cacciatori.jpg

Di Gianrico Carofiglio avevo già letto con estrema soddisfazione i legal-thriller “Testimone inconsapevole”, “Ragionevoli dubbi” e “Ad occhi chiusi”, che vi consiglio assolutamente di leggere.

I fratelli Carofiglio saranno ospiti della Dandini al programma “Parla con me” domenica 14 Ottobre alle ore 23.15 sul canale Rai 3.

Per chi non lo potesse vedere può aspettare che l’intervista sia messa a disposizione sul sito stesso della Rai oppure può programmare la registrazione della puntata tramite il portale Vcast Faucet PVR.

Cambia il clima e il mio desktop si adegua

Con l’arrivo del maltempo mi sono deciso a togliere il mio sfondo estivo di isole sperdute tropicali ed ho rispolverato il vecchio Royale Theme per Windows XP, con colori più caldi ed uno sfondo che pare preannunciare l’arrivo di un uragano…

new-bliss.jpg

Il tema (realizzato da Microsoft) può essere scaricato gratuitamente da qui.

Pubblicato su Cazzate, Personali. Tag: , , . Commenti disabilitati su Cambia il clima e il mio desktop si adegua

Nuovo sms per te: “Chi beve non guida, chi guida non beve”

cocktail.jpgStamattina, leggevo qui e qui che in questi giorni saranno spediti dieci milioni di sms a clienti di telefonia mobile di età compresa tra i 18 e i 35 anni per sensibilizzare i giovani a non bere se devono mettersi al volante. Questa iniziativa fa parte della campagna “La vita non è un optional“.

Come incentivo, si consiglia di non cancellare l’sms ricevuto e in caso di controllo da parte degli enti preposti, se si viene trovati con tasso alcoolemico nullo si ha la possibilità di vincere biglietti per partite di calcio, di formula 1 o di motociclismo…

Francamente mi sembra strano che si debba proporre un simile “incentivo” per non mettersi al volante dopo aver bevuto: la propria vita (e quella degli altri) è molto più importante di qualsiasi stupida partita del cavolo…

Io sono d’accordo con queste campagne di sensibilizzazione, ma secondo me le TdC che si mettono al volante ubriachi e/o sotto effetto di droghe ci saranno comunque, sms o no…
Insomma quanti fumano le sigarette nonostante ci sia chiaramente scritto che il fumo nuoce gravemente alla salute?
Solo che con le sigarette al limite si uccide solo sè stessi, mentre mettendosi ubriachi al volante si possono uccidere molte altre persone: i passeggeri al bordo del proprio veicolo, pedoni o conducenti che transitano per loro sfortuna nei pressi di questi deficienti

Non vi nascondo che ci sono momenti in cui ho paura di guidare, soprattutto di notte, ed il picco di terrore mi viene di sabato sera: vedo circolare una enorme quantità di deficienti che fa sorpassi azzardati, procede a folle velocità e bambini neopatentati che guidano i macchinoni dei loro genitori (bwm, mercedes, porsche cayenne …) .

Come non si fa ad essere terrorizzati sapendo che ci sono in giro questi idioti che si “divertono” solo ubriacandosi, assumendo droghe e stordendosi di musica assordante?

Perchè io, automobilista coscienzioso che non bevo nessun tipo di bevanda alcolica, non mi drogo e rispetto tutti i limiti di velocità e le norme del codice stradale devo aver paura di guidare per colpa di questi imbecilli?

Bisogna fare delle leggi più severe: io innanzitutto porterei a 21 anni il limite minimo di età per conseguire la patente (con la speranza che a quell’età si sia meno incoscienti di 18) e vieterei nel modo più assoluto di far portare macchinoni ai neopatentati (è facile fare i super fighi con il suv del papà, ma è altrettanto facile uccidere persone innocenti mettendosi al volante di questi proiettili ubriachi e/o drogati e senza un briciolo di coscienza…).

Pubblicato su Curiosità, News, Personali, Sicurezza. Commenti disabilitati su Nuovo sms per te: “Chi beve non guida, chi guida non beve”

Pensando ad un numero telefonico unico vitalizio…

Qualche giorno fa mentre ero in coda in macchina facevo una riflessione: ho diverse sim gsm (ne ho 4 ma ne uso almeno 2 abitualmente) e ogni tanto mi capita di ricevere delle promozioni sulle sim che non uso da parecchio tempo.
Ciò mi “costringe” ad utilizzare un terzo telefono nonchè a comunicare ai miei amici che ho ripreso ad utilizzare quel numero perchè ho ricevuto la promozione taldeitali….

Capirete bene come sia una bella rottura andare in giro con più telefoni e allora mi sono chiesto “perchè non inventano un sistema che consenta di avere un unico numero telefonico virtuale vitalizio a cui poi io sono libero di associare il numero che utilizzo realmente in quel momento?”.
In questo modo, anche se dovessi cambiare numero per qualsiasi motivo, il numero virtuale sarà sempre lo stesso e non dovrei avvisare tutti i miei contatti in rubrica del cambiamento.
Inoltre questo mi permetterebbe di uscire di casa con un solo telefono (quello che mi fa più comodo) e far corrispondere ad esso il mio numero virtuale, per essere sicuro di non perdere nessuna chiamata o sms.

A volte però cambiare il numero ci fa comodo, magari per liberarci di alcuni seccatori: io stesso periodicamente cambio il numero per liberarmi di una serie di persone da cui non gradisco più essere disturbato…
In questo caso il numero virtuale vitalizio potrebbe essere un problema, ma non se fosse possibile gestire una blacklist associata a questo numero…

Girovagando sul sito InviteShare per elemosinare inviti, ho scoperto GrandCentral, servizio acquistato recentemente da Google (e ti pareva?) che consente di fare proprio quello che avevo pensato (e tante altre belle cose tipo una segreteria telefonica centralizzata accessibile anche dal web, blocco seccatori, registrazione telefonate, scegliere su quale dei nostri numeri reali può arrivare la telefonata di Tizio o Caio, musichette di attesa personalizzate…) ma sono rimasto deluso per almeno due motivi:

  1. per il momento il servizio è attivo solo negli USA 😦
  2. peccato che qualcuno abbia già messo in atto quella che io credevo essere una mia grande idea con cui fare soldi a palate, che amara delusione 😦 😦

Sul blog di GrandCentral c’è un post che ben rappresenta il concetto di questo servizio, da cui estraggo una frase:

One of the foundations of GrandCentral is the “one number for life” concept. When creating the company we thought about all the pain points of having a new phone number or a number that switches every time your life changes. Go to college? Get a new number. Buy a house? Get a new number. Change jobs? Get a new number. Not only is this a pain for you as you need to now memorize another number for yourself, but its even worse for your friends and family who have to keep up updating their address books to keep track of you. With GrandCentral as your only number, these problems go away.

Avevo letto che Google si sta dando da fare per diventare leader anche nel campo della telefonia.
Ovviamente qui in Italia siamo sempre indietro: aspetterò con ansia il momento in cui questo servizio sarà disponibile anche da noi. Nel frattempo dovrò andarmene in giro con i miei 3 maledetti telefoni…

Se avete familiarità con l’inglese, potete guardare il video di presentazione di GrandCentral tenutosi al Conference Fall di San Diego l’anno scorso.

Pubblicato su Internet & Tech, Personali, Seghe mentali, Telefonia. Commenti disabilitati su Pensando ad un numero telefonico unico vitalizio…