10 Inviti per Google Plus

Da ieri su twitter e sulla blogosfera non si parla d’altro.
Per adesso si può accedere solo su invito di chi è già dentro.
Se non sapete di cosa sto parlando cliccate qui per una demo (per ora solo in inglese) oppure guardatevi il video.

Se qualcuno è curioso di provarlo commentate il post scrivendo semplicemente “grazie” ma senza lasciare indirizzi in chiaro nel testo del commento per tutelare la vostra privacy (per commentare è obbligatorio inserire un indirizzo email valido che non verrà mostrato agli altri ma che vedrò solo io). Non è necessario che l’indirizzo sia Gmail.
Abbiate pazienza se non vi rispondo subito. 😉

Ps. mi è stato detto che anche se si riceve l’invito Google non sempre fa entrare immediatamente, ma bisogna riprovare il giorno seguente (con lo stesso invito).

Come buzzare su facebook: integrazione facebook-google buzz

Se sei un utente Google Buzz e ti piacerebbe che i tuoi Buzz fossero pubblicati anche sul tuo profilo Facebook, questa è la guida che fa per te.

Poichè Google Buzz non prevede questa funzione in modo nativo, occorre arrangiarsi attraverso lo strumento Note di Facebook.

I nostri buzz pubblici hanno un feed rss collocato ad un indirizzo di questo tipo:

http://buzz.googleapis.com/feeds/NOSTROUSERNAMEGOOGLE/public/posted

Fatto questo, apriamo il nostro profilo Facebook su questo indirizzo:

http://www.facebook.com/editnotes.php?import

e compiliamo la schermata in questo modo:

Fatto questo Facebook d’ora in poi importerà automaticamente sul vostro profilo i vostri nuovi buzz.

L’unico svantaggio di questo metodo è che l’aggiornamento dei buzz sul vostro profilo facebook  non è in tempo reale.

Concludo aggiungendo che su Facebook ci sono delle applicazioni non ufficiali per importare i buzz sul proprio profilo: proprio perchè non sono ufficiali io non mi fido affatto e preferisco questo metodo 🙂

Pubblicato su facebook, Internet & Tech, Tips. Tag: , , , , . Commenti disabilitati su Come buzzare su facebook: integrazione facebook-google buzz

Google senza sfondo

Stamattina tutti gli utenti italiani di Google hanno trovato una sorpesa: un’immagine di sfondo nella pagina principale di Google Search. Una trovata per pubblicizzare una funzione introdotta di recente, e cioè quella di personalizzare la home page di google con un’immagine, anche personale.

La pagina di Google mi è sempre piaciuta per la sua sobrietà, ma da un po’ di tempo a questa parte hanno cambiato rotta (prima l’introduzione di pagine dinamiche, adesso anche gli sfondi).

C’è chi può aver gradito la novità, c’è chi come me è stato infastidito (se avessi voluto gli sfondi avrei utilizzato iGoogle!).

La cosa assurda è che attualmente per rimuovere lo sfondo imposto da google bisogna loggarsi con il proprio google account: è pazzesco!

Domani la pagina dovrebbe ritornare alla normalità, ma nel frattempo, se non volete vedere il fastidioso sfondo accedete a Google con questo link:

http://www.google.com/webhp?hl=it

In alternativa potete accedere a Google in https anzichè in http: così facendo la home page sarà molto più sobria e le vostre ricerche saranno protette da sguardi indiscreti (ad esempio wifi pubblici o lan aziendali) perchè sia le query che i risultati viaggeranno in forma criptata.

In questo caso il sito da usare è: https://www.google.com (verrà automaticamente localizzato nella vostra lingua).

Per saperne di più su Google in modalità https cliccate qui (attualmente solo in inglese).

Come disattivare Google Buzz

Per chi non ha gradito la novità introdotta da Google ecco come disattivarla.

Entrate sul sito di Gmail: a fondo pagina, sotto la colonna dei messaggi, troverete la vocina “disattiva buzz”:

Cliccandola scomparirà l’omonima etichetta presente sotto quella di Posta in arrivo. Ma ciò non basta.

La cosa più importante è cancellare il profilo pubblico che si è auto-magicamente creato la prima volta che avete usato (o tentato di usare) Buzz. Per utilizzare Buzz è infatti indispensabile creare un profilo pubblico, che permette di essere “ricercabili”, rendendo note alcune nostre informazioni tipo il nostro indirizzo gmail o l’elenco delle persone che seguiamo su buzz o che ci seguono (tale elenco la prima volta viene impostato automaticamente, basandosi sulle persone che contattiamo più spesso).

Per finire il lavoro quindi dobbiamo cancellare il profilo pubblico andando su:
http://www.google.com/profiles/me/editprofile?hl=it&edit=a

e a fondo pagina, sulla destra, cliccate su “Elimina profilo” (se non c’è questa voce, vuol dire che non esiste un profilo pubblico associato al vostro account google):

Tranquilli: questa operazione eliminerà solo il vostro profilo pubblico (inclusi i buzz da voi pubblicati fino a quel momento) e non cancellerà il vostro account google ed i servizi ad esso associati (tipo Gmail).

Pubblicato su Internet & Tech. Tag: , , . Commenti disabilitati su Come disattivare Google Buzz

GrandCentral cambia in Google Voice

I lettori più affezionati di questo blog forse si ricorderanno di quando, nel lontano agosto 2007, scrivevo di quanto sarebbe bello avere un unico numero vitalizio, da associare ai propri  numeri di telefono, scoprendo che negli Usa un servizio di questo tipo era offerto da Grand Central, poi acquistata da Google…
ebbene, durante questi anni, Google non è stata a pettinare le bambole, il servizio si è consolidato, si è evoluto ed ora ha assunto il nome di Google Voice, e presto (?) sarà reso disponibile anche fuori dagli Stati Uniti…

Ciascuno di noi ha sicuramente più di un numero telefonico presso cui è raggiungibile (un numero fisso in casa, uno in ufficio, uno o più numeri mobili, uno per il fax…). In sintesi con Google Voice sarà possibile avere un unico proprio numero (detto Google Number) che è legato alla persona e non al dispositivo. Tutto questo senza la necessità di utilizzare un computer per fare o ricevere le telefonate.

mi sa che prima che il servizio arrivi in Italia, ci sarà da attendere un bel po’, perciò su questo argomento forse  ci torneremo di nuovo tra un paio d’anni (spero molto prima…)

Per approfondimenti vi consiglio una lettura di questo post (in inglese).

Pubblicato su Internet & Tech, Telefonia. Tag: , , , , . Commenti disabilitati su GrandCentral cambia in Google Voice

Google Chrome e le scorciatoie applicazione

Come è scritto nella prima pagina del fumetto di presentazione di Google Chrome, oggi la maggior parte dei siti che visitiamo spesso non sono delle semplici pagine web ma vere e proprie applicazioni: pensate per esempio a Gmail o Google Docs solo per citarne alcuni.

Il browser Google Chrome ha la caratteristica innovativa di essere orientato alle applicazioni ed è normale che renda al massimo con i prodotti stessi di Google (Gmail, Reader, Calendar, Docs, …).

Una funzione molto interessante di Google Chrome è la Scorciatoia Applicazione.
Essa consente di aprire un sito in una pagina di Chrome a sè stante, come se fosse una vera e propria applicazione indipendente installata sul nostro pc, con tanto di collegamento sul desktop e/o sulla barra di avvio e/o nel menù Start.

Pensate ad esempio a Gmail utilizzato in questo modo: anzichè aprire il browser e collegarvi all’indirizzo della pagina di Gmail, tra la confusione delle varie schede, lo lancereste con un semplice doppio-click sul desktop, come se fosse un client di posta elettronica installato sul vostro pc.
Per creare una scorciatoia applicazione guardate come fare in questo filmato:

Quando fate doppio clic su una scorciatoia applicazione, il sito web viene aperto in una finestra speciale di Chrome che rende disponibile il maggiore spazio di lavoro possibile, inoltre viene visualizzata nella barra delle applicazioni del tuo computer come qualsiasi altro programma aperto.
In queste finestre non vengono visualizzate le schede, i pulsanti, la barra degli indirizzi, il menu di Chrome o il menu Pagina corrente. Se fate clic su un link che porta a un sito web differente, il link viene aperto in una finestra di Chrome standard.

Cliccate qui per ulteriori informazioni sulle finestre applicazioni.

Per dare uno sguardo alle altre funzioni di Chrome guardate qui.

Pubblicato su Applicazioni web, Internet & Tech. Tag: , , , , , , , . Commenti disabilitati su Google Chrome e le scorciatoie applicazione